Martedì 07 Luglio 2020

Via Novara, 5 - 28047 Oleggio
Tel 0321 969.811 - Fax 0321 969.855
P.IVA/Cod.Fisc. 00165200031
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Appalti e Concorsi

 

covid 19c

Home Page

8 marzo 2020 - ore 10.00. Coronovirus aggiornamenti

Misura drastiche per contrastare la diffusione del Coronavirus sul nostro territorio e nelle zone limitrofe della regione Lombardia, delle province di Province di Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Asti, Alessandria e Vercelli; Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini; Pesaro e Urbino; Venezia, Padova, Treviso; . DOCUMENTO
Le misure sono estremamente serie e serviranno a ridurre il rischio di contagio e salvaguardare il nostro sistema sanitario così da poter far fronte a questa emergenza con la necessaria cautela.
Capisco i molti disagi che tutti dovremo gestire ma vi garantisco che faremo il possibile per informare e assistere tutti.
Da questa mattina sono in costante contatto telefonico con i colleghi Sindaci e gli Enti superiori ma c'è ancora tanta incertezza sull'applicazione delle norme a livello locale. Col passare delle ore e nel momento in cui mi arriveranno le informazioni sarò più preciso.
Per ora vi indico alcuni punti Tra [] il testo del DPCM:
[a) evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai territori di cui al presente articolo, nonché all'interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza;]
Da oggi e fino al 3 aprile la nostra mobilità è ridotta agli spostamenti per lavoro, per salute o situazioni di necessità come fare la spesa alimentare e dei generi necessari per la nostra vita o la nostra casa. Aspetto delucidazioni in merito dalla Prefettura per capire meglio i termini.
[b) ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,50 C) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante;]
[g) sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d’esempio, grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati; nei predetti luoghi è sospesa ogni attività;]
Chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado fino al 3 aprile 2020.
[n) sono consentite le attività di ristorazione e bar dalle 6,00 alle 18.00, con obbligo, a carico del gestore, di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro di cui all'allegato 1 lettera d), con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;]
Chiusi i bar e ristoranti dopo le 18 e fino alla mattina seguente alle 6.
[o) sono consentite le attività commerciali diverse da quelle di cui alla lettera precedente a condizione che il gestore garantisca un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee a evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro di cui all'allegato l lettera d), tra i visitatori, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione, In presenza di condizioni strutturali o organizzative che non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, le richiamate strutture dovranno essere chiuse;]
Negozi ed attività commerciali aperte ma solo con tassativo rispetto della distanza minima di 1m e se non in grado di mantenerla chiusura.
[r) nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonché gli esercizi commerciali presenti all'intero dei centri commerciali e dei mercati. Nei giorni feriali, il gestore dei richiamati esercizi deve comunque predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di al metro]
Chiusura dei centri commerciali sabato e domenica.
[s) sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza), centri culturali, centri sociali, centri ricreativi;]
Chiusura di tutte le attività sportive e culturali.
Non si era mai dovuta affrontare una situazione del genere e prego tutti di attenersi scrupolosamente a quanto previsto. Non facciamoci prendere dal panico e manteniamo la calma. Continueremo ad andare al lavoro, a fare la spesa come prima, assisteremo i nostri cari, solo che per i prossimi giorni dovremo, al di fuori di queste attività, rimanere in casa.
Saranno giorni difficili per tutti, vi invito davvero al senso civico e alla responsabilità. E' nelle nostre mani contenere il più possibile la diffusione del virus per tornare quanto prima alla nostra vita quotidiana.
Nelle prossime ore e dopo i confronti con i colleghi Sindaci, la Prefettura e la Provincia di Novara potrò essere più preciso.
Grazie a tutti.
 
IL SINDACO
Andrea Baldassini

5 marzo 2020 - ore 17.30. Coronavirus aggiornamenti

[SOCIETA' SPORTIVE E CENTRI SPORTIVI]

[Società con gare agonistiche contingenti e non differite dalle rispettive federazioni]
Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; resta comunque consentito, lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano.

[Tutte le altre società sportive e affini]
Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all'aperto ovvero all'interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia garantito, da parte della Società Sportiva, il mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro.
Le Società Sportive devono inoltre garantire le misure di seguito elencate:
a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
c) evitare abbracci e strette di mano;
d) mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;
e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
f) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;
g) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
h) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
i) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
l) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
m) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

In virtù di quanto sopra riportato, si consiglia alle società sportive di rimandare le attività di natura sportiva e, qualora le stesse non fossero differibili, si rammenta che è obbligatorio attenersi scrupolosamente alle direttive sopra riportate.

 

IL SINDACO

Andrea Baldassini

5 marzo 2020 - ore 13.50. Coronavirus aggiornamenti

Inizio a riportare le norme alle quali TUTTI dobbiamo attenerci scrupolosamente in OGNI luogo.
a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute e comunque evitare abbracci, strette di mano e contatti fisici diretti con ogni persona;
c) igiene respiratoria (starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
d) mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro;
e) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, anche durante l’attività sportiva;
f) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
g) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
h) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
i) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
l) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate.
Prestate particolare attenzione alla distanza di 1m da ogni altro individuo.
L’accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lungo degenza, residenze sanitarie assistite (RSA) e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, è limitata ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura.
E' fatta espressa raccomandazione a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità e di evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
Raccomando quindi di attenersi a queste norme in OGNI caso e per ogni attività che svolgeremo nei prossimi giorni, senza nessuna esclusione. Se per qualche attività vi accorgerete di non poterle rispettare, quell'attività è automaticamente sospesa. Il rispetto di queste norme è responsabilità del singolo.
Sono norme particolarmente restrittive, lo capisco, ma il loro rispetto permetterà all'intero sistema sanitario di poter sopportare la crisi che sta affrontando.
A breve comunicato per gli impianti sportivi comunali.
 
IL SINDACO
Andrea Baldassini

4 marzo 2020 - ore 22.40. Coronavirus aggiornamenti

Confermo la chiusura, fino al 15 marzo, delle scuole di ogni ordine e grado.
Riporto alcuni passaggi del DPCM lasciando a domani la loro dettagliata interpretazione e come verranno applicate essendo alcune particolarmente strutturate. Domani inoltre avrò una riunione con tutti i Sindaci della zona così da trovare una linea comune per l'applicazione del DPCM.
[EVENTI]
"Sono sospese le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro."
[SPORT]
"Sono sospesi altresì gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina; resta comunque consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19."
"Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all'aperto ovvero all'interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro."
[ANZIANI]
"è fatta espressa raccomandazione a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità e di evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro."
 
Domani cercheremo di prevedere, oltre alle norme restrittive, una serie di provvedimenti che possano essere di aiuto a chi è particolarmente in difficoltà in questo momento.
IL SINDACO
Andrea Baldassini

4 marzo 2020 - ore 15.30. Coronavirus aggiornamenti

Il governo ha deciso, anche se l'ufficialità dovrebbe arrivare nel pomeriggio, di chiudere scuole e università in tutta Italia da domani fino al 15 marzo. In giornata dovrebbe anche arrivare un nuovo Decreto del presidente del Consiglio che fornirà ulteriori misure per il contenimento sanitario al fine di contrastare l’espandersi dell’epidemia di coronavirus.
Non appena sarà disponibile il Decreto informerò tutti in merito alle nuove misure da attuare.
Questa crisi passerà in fretta se tutti noi daremo il nostro contributo al contenimento della diffusione con quei piccoli accorgimenti igienici che comunque permettono già di arginare qualsiasi diffusione virale.
Vi invito quindi alla calma, alla responsabilità e al senso civico.
 
IL SINDACO
Andrea Baldassini

2 marzo 2020 - ore 21.20. Coronavirus aggiornamenti

Lezioni sospese fino all’8 marzo. Il presidente della Regione Piemonte Cirio ha firmato l’ordinanza che prevede l’estensione fino al giorno 8 marzo incluso della sospensione dei servizi educativi dell'infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado.
L'Unità di crisi, “valutata la situazione epidemiologica non ancora stabilizzata del Piemonte, a fronte di una situazione con evolutività non prevedibile nelle regioni confinanti, considerato il doveroso criterio di cautela nei confronti della popolazione scolastica e dei relativi nuclei familiari” ha comunicato alla Regione l’opportunità di sospendere l’attività scolastica per l’intera settimana. A questa posizione si sono aggiunte le considerazioni delle associazioni più rappresentative di medici e pediatri, che hanno rimarcato la necessità di non abbassare la guardia contro il virus e di proseguire con lo stop delle lezioni scolastiche.
Domani valuterò, insieme agli altri Sindaci dei comuni a noi vicini, come comportarci con gli impianti sportivi. Ricordo infatti che attualmente, negli impianti comunali, sono consentiti solo gli allenamenti delle società che disputano competizioni. Domani sarò più preciso in merito ma invito tutti alla cautela.
Mi spiace tanto per il disagio dettato anche da comunicazioni frammentarie e all'ultimo minuto ma faccio il possibile per diffonderle non appena mi arrivano così da permettere a tutti di organizzarsi nel migliore dei modi.
 
IL SIDACO
Andrea Baldassini

2 marzo 2020 - ore 16.40. Coronavisrus aggiornamenti

Il Presidente della Provincia di Novara Federico Binatti mi ha comunicato che nella riunione appena conclusa in Regione Piemonte è stato suggerito, in attesa della conferma entro sera da parte della stessa Regione, di sospendere le attività didattiche fino al 7 marzo. Le zone di confine del Piemonte, come il Novarese, vedono una migrazione quotidiana di persone e di studenti verso e dalla Lombardia e per questo è necessaria maggior cautela.
Se la decisione fosse confermata anche l'Asilo Nido Comunale si atterrà a queste indicazioni.
Sono in corso in tutte le scuole di Oleggio, nelle palestre e in tutti gli edifici comunali le pulizie straordinarie e le igienizzazioni del caso. Entro breve inoltre tutti i bagni degli edifici comunali e delle scuole saranno dotati di erogatori con soluzione igienizzante.
Attendiamo di leggere nella sua totalità la nuova ordinanza per capire se sarà confermata la chiusura e se saranno indicate ulteriori misure cautelative da applicare.
Vi aggiorno sui casi positivi nella nostra regione. Salgono a 51 i casi risultati positivi in Piemonte: 37 ad Asti, 3 a Novara, 6 a Torino, 1 a Vercelli, 4 nel VCO. Finora sono 375 i tamponi eseguiti in Piemonte, 307 dei quali risultati negativi. Sono in corso di verifica 12 casi. Dall’Istituto superiore di sanità è stato al momento confermato un solo caso, sui 51 complessivi, per gli altri si attende ancora il responso dello stesso istituto.
 
IL SINDACO
Andrea Baldassini

1 marzo 2020 - ore 21.30. Coronavirus aggiornamenti

Nuove disposizioni sulla riapertura delle scuole. La Regione Piemonte ha confermato che l’attività delle scuole di ogni ordine e grado è sospesa almeno fino a martedì ed ha comunicato che, sulla base dell'evoluzione del contagio, martedì si valuterà se riaprire completamente le scuole piemontesi mercoledì o se prorogare la sospensione dell’attività didattica a tutela della salute degli studenti e del personale scolastico. Questa linea di maggior prudenza è stata adottata alla luce soprattutto della vicinanza con la Lombardia, la zona più colpita in Italia dal Coronavirus, con la quale c’è uno scambio di docenti e studenti significativo.
Ad Oleggio, a scopo precauzionale, rimarranno chiuse, almeno fino a mercoledì, la Biblioteca e il Museo. Saranno inoltre sospesi gli eventi a Teatro e a Palazzo Bellini.
Le palestre comunali saranno aperte da domani solamente per gli allenamenti delle società che disputano competizioni mentre rimane sospesa, a scopo precauzionale, l'attività giovanile che seguirà la ripresa scolastica.
Domani il Mercato si svolgerà regolarmente anche se consiglio di attenersi scrupolosamente alle norme igieniche che si riportano di seguito:
a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
c) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
d) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
e) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
f) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
g) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate.
Aggiornamento epidemiologico in Piemonte.
Salgono a 49 i casi positivi al primo test per il Coronavirus. 37 in provincia di Asti, 5 a Torino, 3 a Novara, 3 nel Vco e 1 a Vercelli. Dall’Istituto superiore di Sanità è stato al momento confermato un solo caso sui 49 complessivi. Per gli altri si attende ancora il responso dello stesso istituto.
Attendiamo ulteriori specifiche dalla Regione domani in mattinata.
 
IL SINDACO
Andrea Baldassini

28 febbraio 2020 - ore 21. Coronavirus aggiornamenti

Dalla regione mi informano che in merito alle nuove iniziative da intraprendere lunedì mattina (infatti fino ad allora rimarrà in vigore l'Ordinanza regionale) saranno definite direttamente dal Governo nella giornata di domani, presumibilmente in tarda mattinata. La idea di base è quella di considerare il territorio, non tanto su base regionale, quanto rispetto alla distanza dai possibili focolai. L'Italia sarà quindi suddivisa in zone a partire da quelle più a rischio e per ciascuna saranno definite norme specifiche.
L'idea comunque di fondo è quella di riprendere in maniera progressiva tutte le attività, a partire dalla riapertura delle scuole. Quasi sicuramente non avverrà lunedì ma, presumibilmente, martedì o mercoledì. Per ora sono solo mie supposizioni però, attendiamo domani dati più certi.
Non si hanno ancora riscontri in merito ai tre cittadini di Borgoticino il cui tampone è risultato lievemente positivo al Coronavisrus, per i quali siamo ancora in attesa della conferma definitiva. Come ho già scritto oggi, comunque, il possibile contagio sarebbe avvenuto in zona rossa e non ci sarebbe quindi un focolaio nella nostra zona.
Per quanto riguarda invece la situazione epidemiologica generale della nostra provincia non vi è notizia di alcun nuovo tampone positivo.
Cerchiamo quindi di riprendere con tranquillità la nostra vita e le nostre abitudini avendo solo maggior attenzione alle minime norme igieniche soprattutto in luoghi particolarmente affollati.
 
IL SINDACO
Andrea Baldassini

1 marzo 2020 - ore 9.30. Coronavirus aggiornamenti

Con tutte le cautele del caso si torna alla normalità. In Piemonte per ora è confermato solo 1 caso mentre i 3 tamponi positivi di Borgoticino sono ancora in fase di verifica. E' certo comunque che nella nostra Regione non è presente nessun focolaio e questa è sicuramente una buona notizia.
Ringrazio il Governatore Cirio e il Presidente della Provincia di Novara Binatti per aver chiesto al Governo maggiori tutele per il Piemonte e in special modo per il novarese, così vicino a territori con una presenza ben maggiore del virus. Diversamente da altre regioni dove non sono presenti focolai di Coronavirus, in Piemonte le scuole di ogni ordine e grado riapriranno solo mercoledì e dopo la pulizia straordinaria che sarà svolta lunedì e martedì.
Anche il Museo e la Biblioteca riapriranno mercoledì, insieme alle scuole, così da poter igienizzare anche quei locali prima che ritornino ad essere frequentati.
Domani si terrà regolarmente il Mercato del lunedì per il quale chiedo a tutti la massima attenzione nell'applicare le più adeguate misure igieniche.
Cercheremo comunque, anche per la settimana entrante, di agire con cautela evitando eventi al chiuso che assembrino molte persone e che possano facilmente essere differiti nel tempo, come ad esempio le mostre a Palazzo Bellini e gli eventi a Teatro.
Cadono alcune limitazioni ma non dobbiamo pensare che il pericolo sia finito e che possiamo tranquillamente abbassare la guardia. Possiamo essere più sereni, riprendere le nostre abitudini, ma prestiamo attenzione alle norme igieniche di base ed evitiamo, quando possibile, i luoghi affollati.
Attendiamo per oggi ulteriori informazioni della Regione Piemonte che meglio specifichino come comportarci.
Nei prossimi giorni ed in base agli sviluppi epidemiologici vi informerò sulle varie iniziative.
IL SINDACO
Andrea Baldassini

29 febbraio 2020 - ore 18.30. Coronavirus aggiornamenti

f7e8e0fe 8203 413b a1bf 6575f4b7ea9e

Il Governo ha rivisto le limitazioni per il Piemonte che gradualmente dovrebbe tornare alla normalità seppur con una serie di indicazioni operative che saranno rese note nelle prossime ore.

Da lunedì si possono riaprire musei, cinema, piscine, attività sportive e possono nuovamente svolgersi eventi e manifestazioni.

Per le SCUOLE il Piemonte ha adottato una misura autonoma di concerto con l’Ufficio scolastico regionale e sentiti anche il Presidente del Consiglio e il Ministro della Salute: lunedì e martedì riapriranno gli edifici scolastici al personale per consentire l’organizzazione delle attività e la pulizia delle aule e degli ambienti scolastici. Da mercoledì riprenderanno regolarmente anche le lezioni.

Nelle prossime ore, una volta letti i documenti ufficili ci sarà un nuovo comunicato.

IL SINDACO

Andrea Baldassini

28 febbraio 2020. Coronavirus aggiornamenti

Mattinata trascorsa senza novità sul tema Conronavirus. Aspettiamo le decisioni della Regione Piemonte in merito alle norme da applicare da lunedì.
Nessuna novità anche in merito ai presunti casi di Borgoticino che ricordo sono risultati lievemente positivi al primo test e ora sono in attesa del risultato definitivo. Ad oggi comunque mostrano condizioni di salute assolutamente non preoccupanti. Il Sindaco di Borgoticino ha comunque precisato che la famiglia ha pochi contatti con i residenti locali in quanto vive prevalentemente lontano e quindi, anche nel caso peggiore, non dovrebbero aver diffuso il contagio. Comunque rimaniamo in attesa.
Colgo l'occasione per diffondere ulteriormente i numeri telefonici da chiamare nel caso, a seguito possibili contatti con le zone rosse, insorgano sintomi preoccupanti.
Non appena avrò notizie precise le comunicherò tempestivamente.
87290709 2391259151094808 5070267884303810560 o

27 febbraio 2020 - ore 21.30. Coronovarus aggiornamenti

Si è appena conclusa, a Torino, la riunione del Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio con i Presidenti delle Province, i Sindaci dei Comuni capoluogo e i Prefetti piemontesi.

Il Presidente della Provincia di Novara, Federico Binatti, mi ha fatto sapere che al momento rimangono in vigore, fino a mezzanotte di domenica, i contenuti dell'ultimo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (misure restrittive già in vigore e chiusura delle scuole).

La proposta della Regione Piemonte è di sospendere le attività didattiche ancora per alcuni giorni per permettere una pulizia straordinaria degli immobili, per poi rientrare a scuola a metà della prossima settimana. La decisione ultima e definitiva verrà però presa nella giornata di domani, dopo il confronto con le altre regioni del nord Italia e il Ministero della Salute.

Non ci sono aggiornamenti invece sulla situazione delle 3 persone positive al primo test, residenti a Borgoticino, e per le quali siamo in attesa del responso definitivo.
Ribadisco l'invito alla calma proprio in attesa degli esiti ulteriori.

Non appena avrò altre informazioni le pubblicherò.

 

IL SINDACO

Andrea Baldassini

27 febbraio 2020 - ore 18. Coronavirus aggiornamenti

27 febbraio 2020 - ore 18.00
Poco fa ho ricevuto una comunicazione dalla Regione Piemonte che mi informava che tre cittadini di Borgoticino, due adulti e il loro figlio minorenne, sono ricoverati in attesa di ulteriori analisi perché risultati positivi al primo test per il Coronavirus.
Ricordo che dei 6 casi piemontesi risultati positivi al test, cinque sono stati poi dichiarati negativi quindi manteniamo la calma.
Non si tratterebbe comunque di un nuovo focolaio sul nostro territorio ma un possibile contagio in una zona rossa della Lombardia.
Rinnovo l'invito a non allarmarsi e ad attendere gli sviluppi dei quali fornirò notizia qui.
 
IL SINDACO
Andrea Baldassini

27 fabberaio 2020. Coronavirus aggiornamenti

Buongiorno a tutti. Notizie positive dalla Regione Piemonte: solo un caso confermato in tutta la Regione, gli altri due, dopo ulteriori analisi, sono risultati negativi.

A diversi giorni dall'inizio della diffusione del virus possiamo dire che le misure drastiche che la Regione Piemonte ha adottato, creando a volte dei disagi, sono riuscite finora ad evitare lo svilupparsi di casi positivi nel nostro territorio. Per ora rimangono attive le limitazioni degli scorsi giorni ma questa sera alle ore 18 il Presidente Cirio incontrerà i Prefetti, i Presidenti delle Provincie e i Sindaci dei Capoluoghi per valutare i prossimi passi. Ho sentito poco fa il Presidente della Provincia di Novara, Federico Binatti, sottolineando che il novarese rimane comunque a rischio rispetto ad altre provincie piemontesi trovandosi a confine con la Regione Lombardia e deve quindi avere maggiore cautela.

Prestiamo ancora grande attenzione a mettere in atto comportamenti igienici adeguati ed evitare luoghi troppo affollati ma riprendiamo tranquillamente la nostra vita quotidiana.

Non appena avrò informazioni sull'esito della riunione di questa sera farò un apposito comunicato.

 

IL SINDACO

Andrea Baldassini

Comunicato 26 febbraio 2020. Coronavirus aggiornamenti

26 febbraio 2020. Buongiorno a tutti. Ad ora non si sono riscontrati ulteriori casi in Piemonte e sembra quindi che le norme e le limitazioni utilizzate stiano dando risultati più che positivi. Capisco benissimo che in alcuni casi le limitazioni imposte hanno portato e porteranno disagio ma in questi casi il buon senso ci porta alla cautela.

Leggi tutto...

Servizi al cittadino

urp

tel. 0321.969835
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oleggio lavori anteprima

logo albo pretorio

PRGVigente

Pianificazione di dettaglio

logo museo_civico

logo acqua_vco

logo rassegna

Orari Cimitero

Accesso

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa Cookies

COOKIE

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

Visita AboutCookies.org per ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

I tipi di cookie che utilizziamo

Cookie indispensabili

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form, non possono essere fruiti.

Performance cookie

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità

I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi che hai chiesto come guardare un video o i commenti su un articolo. Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie possono essere rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC

Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito,

Google Chrome

  1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e selezionare Opzioni
  2. Fai clic sulla scheda 'Roba da smanettoni' , individua la sezione 'Privacy', e seleziona il pulsante "Impostazioni contenuto"
  3. Ora seleziona 'Consenti dati locali da impostare'

Microsoft Internet Explorer 6.0, 7.0, 8.0, 9.0

  1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona 'Opzioni Internet', quindi fai clic sulla scheda 'Privacy'
  2. Per attivare i cookie nel tuo browser, assicurati che il livello di privacy è impostato su Medio o al di sotto,
  3. Impostando il livello di privacy sopra il Medio disattiverai l’utilizzo dei cookies.

Mozilla Firefox

  1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona “Opzioni”
  2. Quindi seleziona l'icona Privacy
  3. Fai clic su Cookie, quindi seleziona 'permetto ai siti l’utilizzo dei cookie'

Safari

  1. Fai clic sull'icona Cog nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
  2. Fai clic su 'Protezione', seleziona l'opzione che dice 'Blocco di terze parti e di cookie per la pubblicità'
  3. Fai clic su 'Salva'

Come gestire i cookie su Mac

Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito:

Microsoft Internet Explorer 5.0 su OSX

  1. Fai clic su 'Esplora' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione "Preferenze"
  2. Scorri verso il basso fino a visualizzare "Cookie" nella sezione File Ricezione
  3. Seleziona l'opzione 'Non chiedere'

Safari su OSX

  1. Fai clic su 'Safari' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
  2. Fai clic su 'Sicurezza' e poi 'Accetta i cookie'
  3. Seleziona “Solo dal sito”

Mozilla e Netscape su OSX

  1. Fai clic su 'Mozilla' o 'Netscape' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
  2. Scorri verso il basso fino a visualizzare i cookie sotto 'Privacy e sicurezza'
  3. Seleziona 'Abilita i cookie solo per il sito di origine'

Opera

  1. Fai clic su 'Menu' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona "Impostazioni"
  2. Quindi seleziona "Preferenze", seleziona la scheda 'Avanzate'
  3. Quindi seleziona l’opzione 'Accetta i cookie "